11 FEB 2018: LE TRANSIZIONI NELLA 1A SERIE DELL’ASHTANGA (Parte 2)

 

Transizioni-ashtanga-yoga-italia-rosa-tagliafierro-milano

“Oh, yogi! Don’t do asanas without vinyasa!” – Vamana Rishi
 
“Tutti i vinyasa dovrebbero essere eseguiti (nel praticare le rilevanti asana). Così come una musica senza armonia e melodia non potrà essere piacevole, così le asana senza il vinyasa non potranno conferire salute al praticante.” – Shri T. Krishnamacharya
 
Quando parliamo di transizioni nella pratica di ashtanga, la prima cosa che viene in mente sono i salti in avanti e indietro. In verità, questa è solo una piccola parte delle transizioni presenti anche solo nella 1a serie di ashtanga e forse neanche le più importanti. Non ho mai visto il mio maestro Sharath richiamare qualcuno nella pratica se fa i salti incorrettamente, mentre al contrario l’ho visto costantemente riprendere praticanti che non conoscevano il corretto vinyasa in entrata ed in uscita da una posizione.
 
In questi 2 incontri del 21 gennaio e dell’11 febbraio andremo a:
– studiare l’importanza del vinyasa, ovvero della coordinazione del respiro con il movimento;
– approfondire il corretto vinyasa per ogni singola posizione della prima serie;
– imparare a stare all’interno del numero di vinyasa richiesti che ci obbliga a sviluppare una grande consapevolezza di come ci muoviamo all’interno della pratica. E per imparare a stare all’interno del vinyasa, andremo a studiare le transizioni che ci consentono di fare questo. Ad es. siete sicuri che i vostri saluti al sole sono corretti? come entrare direttamente in triang mukha pascimattanasana? come prendere Janushirshasana A o B o C in un solo respiro? come fare chakrasana? E molto di più.
In tutto questo, dedicheremo del tempo anche ai salti avanti e indietro.
 
Nell’incontro del 21 gennaio l’intento è di focalizzarci sui vinyasa delle posizioni in piedi e le prime sedute (se riusciamo fino alle 3 varianti di janu shirshasana comprese), ed includeremo i salti in avanti e indietro.
Nell’incontro dell’11 febbraio lavoreremo sulle transizioni delle restanti posizioni sedute della 1a serie (con focus su bhujapidasana e kurmasana/supta kurmasana), su come fare chakrasana e riprenderemo il lavoro sui salti perchè i risultati vengono solo dalla costanza dello sforzo.
 
Location: entrambi i workshop si terranno presso Il Magazzino, in via Onorato Balzac 8 (ingresso dal passo carraio), metro rossa Precotto – Milano.
 
Orario: dalle 10h alle 12.30h
Contributo: 30€ a workshop
(80€ per chi parteciperà ad entrambi i workshop sulle transizioni e alla masterclass di Dharma Yoga del 4 febbraio)
 
Possibilità di partecipare al singolo workshop. Verrà data PRIORITA’ A CHI PARTECIPA AD ENTRAMBI.
 
Per info e prenotazioni:
rosa.tagliafierro@gmail.com 
342 7468210
oppure